Le abitudini chiave. Effetto domino del cambiamento.

Le abitudini chiave. Effetto domino del cambiamento.


5 minuti tempo di lettura


Parti dalle tue abitudini chiave

Se vuoi instaurare delle buone abitudini, individua le abitudini chiave.

Le nostre giornate sono un susseguirsi di abitudini.

Secondo uno studio della Duke University, il 40% delle azioni che compiamo ogni giorno non sono il risultato delle nostre decisioni, ma sono le nostre abitudini.

Cosa sono le abitudini? Sono delle scelte che hai fatto tanto tempo fa, e molto probabilmente non ricordi neanche come sono nate.

Il nostro cervello ama le abitudini perché sono il suo modo per attivare il risparmio energetico. Talvolta pensiamo di scegliere l'azione da compiere, ma in realtà stiamo attivando il pilota automatico e viviamo tra un'abitudine e l'altra.

Ho parlato qui del lato positivo delle abitudini.

Ogni volta che creiamo un'abitudine, creiamo un circolo che viene memorizzato dal nostro cervello.

Questo nel bene e nel male.

Nel bene perché ci permette di non imparare nuovamente una cosa che sappiamo fare già (come andare in bicicletta).

L'aspetto negativo invece è che nella struttura del nostro cervello resta "un codice" di tale abitudine. Alla comparsa di un certo segnale attiviamo una routine che ci porta ad una gratificazione. È il circolo dell'abitudine.


Il circolo dell'abitudine

L'abitudine si compone in tre fasi:

  1. Il segnale

  2. La routine

  3. La gratificazione

Il segnale

Il segnale è ciò che innesca l'abitudine. Può essere un luogo, un orario, uno stato emotivo, un'azione oppure anche la compagnia di alcune persone.

La routine

La routine sono una serie di azioni, ma anche di reazioni fisiche o mentali.

La gratificazione

In base alla gratificazione, il cervello deciderà se memorizzare la routine e trasformarla in un comportamento automatico, quindi  farne abitudine per risparmiare energia la prossima volta che lo stesso segnale comparirà.


La buona notizia

La buona notizia è che le abitudini possono essere ignorate, modificate o sostituite!

L'argomento "abitudini" è così vasto da perderci, per questo dedicherò più articoli sull'argomento.

Oggi nello specifico vorrei parlarti dell'abitudine chiave.


Che cos'è l'abitudine chiave

L'abitudine chiave è quella che permette di scatenare una reazione a catena "positiva", un circolo virtuoso, chiamato anche effetto domino, per usare un'immagine facilmente visualizzabile.

Le abitudini chiave sono le abitudini in grado di innescare un cambiamento positivo.

Per molte persone l'abitudine chiave è l'attività fisica, per altre può essere rifare il letto la mattina.

Ad esempio, fare attività fisica induce ad avere un'alimentazione corretta, riduce lo stress e così via.

Fare il letto la mattina è la prima attività completata del giorno: è un piccolo gesto che dà un senso di benessere, ci rende più produttivi tutto il giorno, e pare essere correlato anche ad una miglior gestione del denaro.

L'idea di base è che l'abitudine chiave è piccola, semplice e permette di innescare una serie di azioni positive.

Mai sottovalutare la potenza delle piccole azioni (tutto il Metodo Simple Tiny Shifts si basa su questo concetto!)

Un'altra abitudine chiave è fare journaling oppure nel caso si voglia iniziare ad avere un'alimentazione più sana, tenere un diario sulla propria alimentazione facilita il cambiamento auspicato.

Altre abitudini chiave possono essere meditare, alzarsi presto la mattina…


Come trovare la propria abitudine chiave?

Come dico spesso, consiglio di sperimentare e vedere cosa funziona per noi.

Sperimentando arriva un momento in cui è chiaro qual è la propria abitudine chiave (possono essere anche più di una).

Chiediti:

  • Qual è quella azione che più di tutte facilita un cambiamento?
  • Che attiva un circolo virtuoso?
  • Quella che quando manca, si sente?
  • Quella senza la quale, hai la sensazione che tutto vada un po’...a rotoli?

Ho trovato nel tempo le mie abitudini chiave e sicuramente in futuro ne troverò altre.

Il mio obiettivo è quello di creare sempre più circoli virtuosi che rendano più facile il cambiamento che voglio attuare, o più semplicemente che mi facciano stare bene.

Immaginale come dei piccoli successi che hanno il potere di attuare un cambiamento, proprio come l’effetto domino di cui parlavamo poco fa.

Le mie abitudini chiave sono: la meditazione, l’esercizio fisico, ma soprattutto, la prima e principale, quella da cui parte tutto: alzarmi presto la mattina e avere almeno 90 minuti per me, prima che la giornata lavorativa abbia inizio.


Le abitudini come ancore.

Immagino le abitudini chiave un po’ come delle ancore.

Sembrano non importanti, pensi che saltarle non sia un problema, sicuramente puoi vivere anche senza… ma una volta tolta l’ancora la nave va, e se non ne hai il controllo, ben presto ti trovi in mare aperto senza sapere come ci sei arrivato.

Il senso di sopraffazione che ne deriva è forte e talvolta ci può bloccare.

Instaurare delle buone abitudini non significa ricercare la perfezione.

Significa progettare i comportamenti che dominano la nostra vita, aver il coraggio di scegliere ogni giorno di modificare o costruirne nuove abitudini.


Se vuoi iniziare a tracciare le tue abitudini, scarica qui l'esercizio "giorno per giorno".

Se invece sei pronto per lavorare sulle tue abitudini, mese dopo mese, inizia ad includerle 

all'interno di ogni area della tua vita, utilizzando il Planner STS.

PLANNER STS + VIDEO CORSO

PLANNER  STS +  VIDEO CORSO

€119,00

Se acquisti il pacchetto PLANNER +  VIDEO CORSO riceverai: il Planner STS cartaceo a casa l'accesso al video corso via email. >>> 119 euro (+ spese di spedizione) invece di 198 euro VIDEO CORSO STS "DA SOGNO A PROGETTO" Il...Leggi di più

« Torna al Blog